4 Maggio 2020

Di seguito le ulteriori regole in vigore da lunedì 4 maggio a domenica 17 maggio specifiche per la nostra Regione, come da ordinanza n. 537/2020 del Presidente Fontana

- Resta l’obbligo di coprirsi naso e bocca fuori dalla propria abitazione (con mascherina oppure con sciarpe, foulard o altri indumenti, anche all'aperto)

 

COMMERCIO AL DETTAGLIO

- Resta l’obbligo di fare la spesa da soli, una sola persona per nucleo familiare (tranne se accompagnati da minori, anziani non autosufficienti e disabili).

- Si possono tenere i mercati all’aperto con i soli banchi alimentari e con una serie di regole che vi illustrerò meglio nei prossimi giorni.

 

ALTRE ATTIVITÀ ECONOMICHE

Riaprono

- Alloggi di tipo alberghiero per studenti e lavoratori

- Attività di toelettatura degli animali solo su appuntamento e con il minimo contatto fra persone

Riaprono perché già previste dal DPCM e non precluse dall’ordinanza regionale

- Librerie e cartolerie

- Negozi di fiori

- Distributori automatici h24

Tolte restrizioni alle attività di riparazione e vendita di computer, telefoni ed elettrodomestici, articoli per illuminazione, ferramenta, vernici, materiale elettrico termoidraulico e apparecchiature fotografiche.

 

PARCHI E GIARDINI PUBBLICI

I parchi, per il momento, restano chiusi perché essendo aree aperte e non recintate, in parte anche attrezzate per il gioco, è impossibile contingentare gli ingressi ed evitare il pericolo di assembramenti (come previsto da DPCM);

 

CASETTA DELL'ACQUA

Come da comunicazione da parte dell'ente gestore Cogeide SPA, sarà riaperta la casetta dell'acqua a partire dalla prossima settimana. Successivamente comunicherò la data, non appena saranno completate le operazioni di sanificazione e pulizia dopo il fermo impianto.

 

CIMITERO COMUNALE

Come da circolare 12302 del Ministero della Salute del 08 aprile, il cimitero rimane chiuso al pubblico per impedire le occasioni di contagio dovute ad assembramento di visitatori.

Funerali
Dal 4 maggio potranno essere nuovamente celebrati i funerali, ma soltanto alla presenza di parenti di primo o secondo grado per un massimo 15 persone. Le funzioni andranno svolte possibilmente all'aperto, indossando protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza tra le altre persone.

 

PIAZZOLA ECOLOGICA

Questa settimana la Piazzola Ecologica aprirà solo su appuntamento e nelle modalità indicate a questo link

 

MERCATO SETTIMANALE

A partire da sabato 9 maggio riaprirà il mercato settimanale, limitatamente alla vendita di prodotti alimentari, secondo le misure di prevenzione igienico-sanitaria e di sicurezza prescritte da Regione Lombardia. Verrà data comunicazione nel dettaglio nei prossimi giorni.

 

SPORT

Via libera a sport e attività motorie individuali all’aperto, nel rispetto del distanziamento. Per coloro che svolgono attività motoria intensa non è obbligatorio l’uso di
mascherina o di altra protezione individuale durante l’attività fisica intensa, salvo l’obbligo di utilizzo alla fine dell’attività stessa e di mantenere il distanziamento sociale.

 

POSSONO APRIRE 

Maneggi, addestramento cani, pesca sportiva e non, in tutto il territorio della Regione.

 

ATTIVITÀ PRODUTTIVE SOSPESE 

Per le attività produttive che restano sospese sarà comunque possibile accedere ai locali per lo svolgimento di lavori di vigilanza, manutenzione, pulizia e sanificazione nonché la ricezione in magazzino di beni e forniture.

 

SPOSTAMENTI PERSONE FISICHE 

E' consentito nell’ambito del territorio regionale lo spostamento verso e dalla seconda casa o presso camper, roulotte, imbarcazioni, velivoli, veicoli d'epoca o da competizione, in proprietà o sulla base di altro diritto legittimante sul bene, ai fini dello svolgimento di attività di manutenzione necessarie per la tutela delle condizioni di sicurezza e conservazione del bene, fatta salva la possibilità di lavori per mezzo di operatori professionali.

 

NO SLOT 

Confermate tutte le restrizioni anti ludopatia riguardo le slot machines.

 

Le riaperture e la ripartenza di alcune attività non devono essere interpretate come il ritorno alla normalità.
La graduale e controllata ripartenza invece vuole la massima prudenza, il buon senso ed il rispetto delle disposizioni che sono dettate a livello regionale e nazionale.